La sostenibilità ai tempi della pandemia da Covid-19

Anche quest’anno abbiamo pubblicato il Report di Sostenibilità che, ai sensi del D.lgs. 254/2016, risponde ai requisiti della “Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario” (di seguito DCNF).

 

Il 2020 ci ha dato l’occasione di confermare l’importanza dei temi di sostenibilità nel determinare la capacità di resilienza del Gruppo e la lettura della DCNF 2020 l’opportunità di comprendere come la loro gestione sia stata fondamentale per garantire l’operatività in un anno caratterizzato da una crisi economica, sanitaria e sociale senza precedenti.

 

Attraverso l’investimento in digitalizzazione e multicanalità, l’ampio ricorso allo smart working, l’adozione di rigorose misure anti-contagio, la mobilitazione di importanti risorse per le realtà più colpite dalla pandemia, il Gruppo Banco BPM ha dimostrato di sapere affrontare il cambiamento.

 

La particolare attenzione per le necessità contingenti legati all’emergenza non ha impedito al Gruppo di continuare a credere e investire nella business sustainability nel medio-lungo periodo. Nel corso del 2020, infatti, sotto la spinta del nuovo Comitato manageriale ESG e della nuova struttura Sostenibilità è stata rivista e rafforzata l’ambizione strategica di sostenibilità del Gruppo con l’attivazione di alcuni filoni di attività che ripercorrono le macro-aree di azione del Piano Industriale 2020-2023 con lo scopo di svilupparne maggiormente i contenuti e allinearsi con le aspettative dei Regolatori e del mercato finanziario.

 

La resilienza organizzativa del Gruppo, sostenuta dalla partecipazione dei dipendenti e delle realtà produttive e sociali, hanno permesso a Banco BPM non solo di continuare a perseguire la creazione di valore, ma anche di rafforzare l’impegno per una economia sostenibile.

Insomma, anche per il 2020 ci sentiamo di dire che “Siamo una banca che fa cose normali. Ma insieme facciamo cose straordinarie”.

 

Leggi la DCNF

Condividi con gli amici