Policy di Shareholder-Director Engagement

Questa sezione è dedicata alla Policy di Shareholder-Director Engagement di Banco BPM, che ha il fine di definire le modalità e le caratteristiche del dialogo diretto tra gli azionisti di Banco BPM e il Consiglio di Amministrazione (o suoi componenti), in linea con quanto previsto dalla Circolare Banca d’Italia n. 285 del 17 dicembre 2013, dalla direttiva (UE) 2017/828 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 maggio 2017 e delle raccomandazioni contenute al riguardo nel Codice di Corporate Governance, oltre che del quadro normativo vigente in materia di parità informativa e di market abuse.

Si rammenta che lo Shareholder-Director Engagement, ovvero il dialogo diretto tra azionisti e CDA, rappresenta uno strumento di dialogo ulteriore e aggiuntivo rispetto alle ordinarie modalità di engagement, che non sono oggetto di disciplina nell’ambito del Regolamento riportato in questa sezione, attraverso le quali la Banca ordinariamente interagisce su base continuativa con azionisti, investitori e la comunità finanziaria più in generale per il tramite delle competenti funzioni aziendali. Nell’ambito del dialogo ordinario, i soggetti istituzionali possono fare riferimento alla funzione Investor Relations, mentre gli azionisti retail alla funzione Segreteria Affari Societari.

Gli azionisti che necessitino di portare la loro attività di dialogo al livello del CDA di Banco BPM trovano le informazioni relative a tale forma di ingaggio contenute nel seguente Regolamento, cui si rimanda:

CONTATTI DEL FOCAL POINT S-DE

Di seguito i contatti del Focal Point per le richieste di Shareholder-Director Engagement, da inoltrare secondo i criteri e le modalità descritte nel Regolamento sopra riportato.

Mail: S-DE@bancobpm.it

Indirizzo fisico: Banco BPM S.p.A., Affari Societari di Gruppo, Piazza Filippo Meda, 4 – 20121 Milano.