Anche il Rugby diventa sostenibile

Il mondo dello sport è in grado fornire un contributo significativo alle politiche ambientali, riducendo l’impatto delle sue attività e diffondendo tra gli atleti e i tifosi principi di sostenibilità e uno stile di vita più consapevole. Rugby Milano si è presa questo impegno coinvolgendo le oltre 600 famiglie che la compongono.

 

I più importanti tornei della stagione per Minirugby e Pre juniores – il II° Milan Challenge/tappa Superchallenge U14 e la XXV edizione del Memorial Capuzzoni/XIII Torneo Bagnoli – saranno i due eventi pilota per diventare un Club circolare ovvero che riutilizza i materiali, riducendo al massimo gli sprechi, per un rugby più sostenibile.

 

Il 16 febbraio erano presenti 360 giovani atleti e un pubblico di oltre 700 persone. Abbiamo usato, sia in mensa che presso la nostra Club House ‘La Bislunga’, solo piatti, bicchieri, posate, tovaglioli  in materiale compostabile che saranno riciclati. E’ stato uno sforzo enorme che abbiamo affrontato insieme a Novamont e Amsa – spiega Marco Civardi, dirigente di Rugby Milano e responsabile dell’organizzazione della tappa milanese del Superchallenge U14 – Grazie ai visitatori del Centro Sportivo Curioni abbiamo potuto effettuare una raccolta differenziata corretta, che ci ha consentito di riutilizzare le risorse nel modo migliore!  Abbiamo utilizzato la plastica monouso solo per l’acqua (le classiche bottigliette da mezzo litro per ora restano in vendita e sono state buttate nel raccoglitore della plastica) ma abbiamo invitiato tutti a portare la propria borraccia e riempirla ai rubinetti e alle fontanelle ”.

 

Stop alle monoporzioni sottovuoto: Il pranzo del terzo tempo agli atleti verrà portato in contenitori termici e in multiporzione per poi essere servito dai volontari del Rugby Milano. Sui tavoli niente bottigliette ma brocche per l’acqua fresca. Amsa metterà a disposizione 10 carrelli-bidoni aggiuntivi per la raccolta differenziata.

 

Resta solo da fare la scelta giusta, il contenitore marrone dell’umido per i materiali riciclabili, il contenitore giallo per le bottigliette di plastica: un solo gesto ci rende migliori ma ha bisogno dell’impegno di tutti.

Condividi con gli amici