DNF: oggi più che mai un'opportunità!

Quattro anni fa il D.lgs.254/2016 introduceva l’obbligo per gli enti di interesse pubblico, fra cui le banche, di rendicontare i temi non finanziari realmente rilevanti per l’impresa.

 

Sin dall’inizio abbiamo accolto tale normativa come un’opportunità, non limitandoci a raccogliere e comunicare una grande quantità di dati e informazioni secondo gli standard internazionali, ma cercando di utilizzare una grafica, un linguaggio e modalità di comunicazione sempre più vicini al lettore, che può essere un nostro investitore, collega o cliente.

 

La sfida è stata fin da subito realizzare un documento rigoroso, ma allo stesso tempo fruibile da una grande varietà di persone. Disponibile sul sito e sulla intranet aziendale, la Dichiarazione rappresenta un rilevante patrimonio di informazioni non finanziarie e, tradotta in inglese, un punto di riferimento per gli analisti che valutano la Banca anche sotto il profilo Enviromental, Social e Governance (ESG).

 

La normativa richiede di illustrare le tematiche rilevanti per l’impresa attinenti al personale, all’ambito sociale, ai diritti umani, all’ambiente e alla lotta alla corruzione. Già limitata a questi ambiti sarebbe senza dubbio molto sfidante, ma per “assicurare la comprensione dell’attività dell’impresa, del suo andamento, dei suoi risultati e dell’impatto prodotto” come richiede la normativa è richiesto un ulteriore impegno relativo alle politiche e ai modelli organizzativi da implementare, alla valutazione dei rischi da gestire nonché agli obiettivi che si intende raggiungere.

 

Tali contenuti hanno sicuramente trovato luogo negli ultimi documenti realizzati, ma anche nel nostro nuovo Piano Strategico 2020-2023 attraverso cui abbiamo deciso di cogliere le opportunità derivanti dai cambiamenti in atto e impegnarci per un’economia sostenibile.

 

I temi che affrontiamo nel documento riguardano tutti gli stakeholder e vengono sviluppati cercando di evidenziare gli impatti e risultati prodotti. Tuttavia, come anticipato, l’intento non è stato solo di raccogliere contenuti importanti, ma anche di produrre uno strumento di comunicazione in grado di integrare i diversi aspetti della gestione aziendale.

 

Il titolo dell’edizione 2019 “Insieme facciamo cose straordinarie” richiama la campagna istituzionale di Banco BPM che ha realizzato una sintesi comunicativa della mission del Gruppo, da una parte l’impegno costante verso la clientela, dall’altra il forte legame con il territorio che rappresenta un elemento imprescindibile della nostra tradizione.

 

L’organizzazione stessa dei contenuti rispecchia questa cifra identitaria: in “Insieme per creare valore” troviamo il tema della solidità patrimoniale e redditività che nel 2019 ha nuovamente assunto particolare importanza con il ritorno all’utile e il rafforzamento patrimoniale, in “Insieme alla nostra clientela” abbiamo raccolto i temi, strettamente legati al business, relativi alla tutela del risparmio, alla gestione sostenibile del credito, alla customer experience, all’innovazione e information management nonché allo sviluppo e internazionalizzazione delle imprese, in “Insieme alle nostre persone” trattiamo la gestione del capitale umano e il benessere delle nostre persone e delle loro famiglie, in “Insieme alla nostra comunità” parliamo del nostro approccio alla  citizenship e della relazione con la nostra identità; della relazione con i nostri fornitori e della business conduct; infine in “Insieme per l’ambiente” condividiamo le azioni realizzate per ridurre l’impatto ambientale.

 

Tali temi sono stati individuati attraverso un’analisi, richiesta dalla stessa normativa e che prende il nome di “analisi di materialità”, che, partendo dal contesto di riferimento (gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU, le conferenze sul cambiamento climatico), dalle tematiche rilevanti per il settore bancario segnalate dal Sustainability Accounting Standard Boards (SASB) e tenendo in debita considerazione le richieste che gli analisti di sustainable investing ci rivolgono, si è conclusa con le interviste al top management del Gruppo che hanno permesso di avere un focus sulla nostra specifica realtà.

 

Lasciando al lettore il gusto di scoprire fra le pagine del documento i relativi contenuti, evidenziamo che nell’edizione 2019 abbiamo inserito anche gli impegni che ci assumiamo per i prossimi anni in coerenza con il sopra citato Piano Strategico.

 

Da ultimo vogliamo invitare tutti a leggerlo o quantomeno a sfogliarlo! Oggi che ci troviamo davanti a sfide che ci legano gli uni agli altri e che rendono le questioni sociali e ambientali come parti essenziali di un sistema economico, non possiamo che ribadire l’importanza della Dichiarazione Non Finanziaria per comprendere non solo ciò che sta dietro le performance economico-finanziarie, ma anche come un’impresa possa creare valore non solo economico per il Paese.

Leggi la DNF

Condividi con gli amici