Progetto scuola - I progetti realizzati nel corso del 2020

Nel corso di questo periodo complicato e difficile abbiamo voluto dare un aiuto concreto al territorio e alle istituzioni, rispondendo alle necessità delle scuole nei territori di riferimento storico.

Il Rapporto OCSE del 2020 sottolinea come l’emergenza sanitaria abbia accentuato la disuguaglianza nell’istruzione, gli alunni più svantaggiati a livello economico sono rimasti indietro a causa della mancanza di adeguati strumenti tecnologici necessari per seguire a distanza le lezioni.

Il “Progetto Scuola”, avviato già nel 2018, lo scorso anno si è focalizzato particolarmente su attività a sostegno degli istituti scolastici di ogni grado, per migliorare la didattica a distanza, implementare il materiale e le connessioni telematiche e aumentare i dispositivi di protezione contro la pandemia da Covid-19.

Durante il corso del 2020, nello specifico, abbiamo aiutato 436 scuole in 50 diversi comuni, portando a termine ben 79 progetti.

Il progetto era stato avviato nel 2018, tramite una serie di incontri con le istituzioni locali per identificare le necessità delle strutture scolastiche.

La scuola rappresenta il futuro e in questo periodo è stata duramente colpita, per questo motivo abbiamo deciso di aiutare concretamente gli istituti migliorando la qualità delle strutture e la didattica degli alunni.

I primi “Progetto Scuola” sono iniziati nel dicembre 2019 con ben sei interventi inaugurati in presenza, a cui hanno fatto seguito altre iniziative che si sono susseguite nel corso del 2020.

Gli interventi realizzati sono stati molteplici, non è sicuramente mancato il sostegno ai territori maggiormente colpiti dalla pandemia Covid-19.

Per esempio a Codogno (LO), abbiamo partecipato all’acquisto di un nuovo robot di mungitura per lo storico Istituto Tecnico Agrario “A. Tosi” coprendo con la donazione i mancati ricavi dovuti al lock-down, dell’azienda agricola interna alla scuola, gestita proprio dagli studenti con l’ausilio dei docenti. Alla scuola primaria di Nembro (BG) la nuova tendostruttura consentirà la creazione di uno spazio didattico esterno. A Formigine (MO) e a Piazza al Serchio (LU) nuovi macchinari per la sanificazione degli ambienti sono già a disposizione delle scuole comunali. Un grande progetto per la DAD ha coinvolto una decina di scuole in Veneto e altrettante in Piemonte con la donazione di LIM e materiale informatico, mentre all’istituto “via Pietro Nenni” di Torremaggiore (FG) sarà predisposta un’aula esterna completamente immersa nel verde in grado ospitare fino a 25 alunni.

In Campania abbiamo donato a due istituti, nello specifico l’IC Regina Margherita – L. Da Vinci ad Avellino e l’IC N 2 Sant’Agata De’ Goti a Benevento la fornitura di dispositivi di sicurezza e protezione utili ad affrontare la diffusione della pandemia. Nella provincia di Foggia l’Istituto Comprensivo “Via Pietro Nenni” di Torremaggiore ha beneficiato del nostro sostegno grazie alla creazione di ambienti didattici all’aperto che hanno consentito a una classe di 25 alunni, di svolgere attività di laboratorio immersi nella natura.

Abbiamo donato strutture per la sanificazione e per implementare la didattica a distanza, migliorando anche l’ambiente scolastico, a tre importanti istituti il Liceo Classico Musicale Statale B. Zucchi e l’istituto Comprensivo Statale San Fruttuoso, entrambi di Monza, e infine il Liceo A. Banfi di Vimercate.

Questi citati sono solo alcuni fra i numerosi interventi a sostegno degli istituti scolastici di differente grado.

A supporto del progetto anche Banca Aletti e Fondazione Banca Popolare di Milano. La prima ha sostenuto, tra le altre, l’iniziativa “Posso farcela anch’io” rivolta ai bambini della scuola primaria “S. Angela Merici” di Bergamo. La seconda, ha promosso un’erogazione speciale in favore del Comune di Milano per il rafforzamento dell’accesso a Internet in 272 istituti scolastici milanesi, un intervento importante a difesa del diritto all’istruzione.

Una dimostrazione concreta del nostro impegno costante a fianco della comunità, in questo caso le scuole e gli alunni che si trovano ad affrontare questo improvviso e difficile momento storico.

“Progetto Scuola” farà ancora la sua parte per migliorare il sistema scuola: la qualità didattica degli studenti e le strutture scolastiche, nella consapevolezza che proprio la scuola rappresenta il punto di partenza per il futuro del nostro Paese.

«Il Progetto Scuola 2020 si inserisce nell’ampio programma di azioni messo in campo dal Gruppo Banco BPM e dalle Fondazioni locali per fronteggiare l’emergenza Covid-19, che ha consentito, anche grazie al contributo di clienti, colleghi e stakeholder, di destinare complessivamente oltre 4 milioni di euro a favore di piccole e grandi realtà impegnate nel mondo del volontariato e della solidarietà. – dichiara Massimo Tononi, Presidente di Banco BPMQuesto progetto riveste per noi un valore particolarmente significativo in quanto, oggi più che mai, sostenere la scuola significa investire nei giovani e nel futuro del Paese.»

Condividi con gli amici