Banco BPM e fondazione AIRC: un anno di collaborazione per una partnership vincente

A un anno di distanza dalla firma dell’accordo tra Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro e Banco BPM, confermiamo il nostro impegno come partner istituzionale di raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica e di divulgazione della corretta informazione sulla prevenzione, la diagnosi e la cura del cancro.

Nel mese di maggio questo impegno è rivolto in particolare alla ricerca di AIRC sui tumori che colpiscono le donne, in occasione dell’Azalea della Ricerca: abbiamo infatti scelto di sostenere una quota significativa dei costi di spedizione delle piantine, che per la prima volta in trentasei anni, non sono state distribuite in piazza dai volontari, ma solo online su Amazon.it.

Continua inoltre per tutto il mese il coinvolgimento capillare dei nostri clienti e dipendenti nella raccolta fondi a favore della ricerca sui tumori che colpiscono le donne – attraverso home banking, bonifico bancario e il sito www.bancobpm.it – promossa dai diversi canali di comunicazione del gruppo, sia online che nelle filiali sul territorio.

Questa partnership si inserisce nella nostra visione di responsabilità sociale, che vede la partecipazione attiva della Banca verso tutte quelle iniziative volte a creare valore sostenibile nel tempo nonché a promuovere lo sviluppo dei territori in cui opera. Il progresso della ricerca scientifica, che AIRC promuove e sostiene da oltre 50 anni, incontra nella nostra Banca un primario sostenitore, convinto del valore di questa iniziativa nei confronti della comunità e nello sviluppo del Paese.

I RISULTATI DEL PRIMO ANNO DI PARTNERSHIP

La partnership porta valore aggiunto in ambiti strategici per la missione di Fondazione AIRC: attraverso i grandi eventi di raccolta fondi, offriamo il nostro sostegno alla ricerca sui tumori che colpiscono le donne e sui tumori pediatrici, la formazione e specializzazione dei giovani talenti dell’oncologia italiana, la divulgazione della conoscenza sui temi della prevenzione e della cura dei tumori e l’informazione dei cittadini sui risultati e sui progressi della ricerca. Infine, il nostro impegno è volto a coinvolgere attivamente tutti i nostri stakeholder – dipendenti, clienti, partner – nella raccolta fondi per AIRC.

Nell’ambito della ricerca sui tumori che colpiscono le donne, nel 2019 abbiamo sostenuto campagne ed eventi speciali con una quota di 65.000 euro, contribuendo a produrre un impatto di raccolta fondi lorda per AIRC di 364.000 euro, a cui si aggiungono altri 100.000 euro donati in occasione dell’Azalea della Ricerca dello scorso anno.

Per quanto riguarda la ricerca sui tumori pediatrici, nel 2019 abbiamo sostenuto con una quota di 215.000 euro otto eventi speciali – dagli spettacoli musicali e teatrali a eventi esclusivi di raccolta fondi sul territorio – contribuendo a produrre un impatto di raccolta fondi lorda per AIRC di 898.000 euro. Inoltre, sempre nel 2019, abbiamo raccolto 690.000 euro a sostegno delle carriere dei giovani ricercatori, in occasione in particolare dei Giorni della Ricerca, con la distribuzione di 670.000 confezioni di cioccolatini in tutte le filiali del nostro gruppo.

Infine, consapevoli dell’importanza e della centralità della divulgazione abbiamo sostenuto con una quota di 100.000 euro dieci rappresentazioni di ‘DNA’, un’opera inedita di musica e scienza che racconta il valore culturale della ricerca nel nostro Paese.

Unisciti a noi, sostieni la ricerca contro i tumori femminili

Condividi con gli amici